Esperienze

Il Castello chiama: Brescia risponde

Tre anni fa convinsi mio marito la sera dell’11 febbraio a salire al castello di Brescia per andare a vedere cosa fosse Cidneon. L’ingresso era aperto da poco, entrammo e wow: spettacolare, emozionante, suggestivo davvero bellissimo.

Dopo un paio d’ore trascorse ammirando le installazioni di luce, ci ritrovammo bloccati prima dell’uscita insieme ad alcune centinania di persone.

Credo non avessero immaginato un afflusso così significativo e pertanto non era stata perdisposta una corsia di entrata e una di uscita all’ingresso. Il problema si risolse velocemente e all’esterno la coda di persone in attesa di entrare si allungava sempre di più.

Il senso di quanto successo è nell’immediata risposta dei bresciani ad un evento che avevano percepito da subito come proprio. Il Castello chiamava: Brescia rispondeva.

Tre anni dopo

il Festival Cidneon ha il respiro di un evento internazionale, con numeri di visitatori da capogiro.

Il tema del 2019 è ICONE ITALIANE: arte, bellezza, miti: un elogio all’Italia e all’italianità con tutto quello che rappresenta: dal genio di Leonardo, alle incisioni rupestri della Val Camonica, passando per l’epopea della 1000miglia.

Pacchetti per i turisti che vengono da fuori, strette collaborazioni che agevolano la fruizione del patrimonio artistico della città con biglietti scontati e musei aperti all’interno del castello. Un esempio significativo di buone pratiche.

In inglese si chiamano stakeholder, in questo caso Amici del Cidneo. Un gruppo di persone che riunitosi nel 2015 ha dato il via concretamente ad un progetto di valorizzazione del Castello e del Colle Cidneo. Sono loro i promotori di quella magia che è il Festival Cidenon, al loro impegno diciamo: grazie.

e poi:

ci sono ancora un paio di giorni a disposizione, poi bisognerà aspettare il prossimo anno perchè il Castello torni a trasformarsi in uno splendido palcoscenico.

Ma la magia del Castello non termina con il festival, è quotidiana: nel suo essere luogo di aggregazione cittadina all’ombra delle piante, sui bastioni, di cultura con la sua storia e il suo museo, e di tanto altro ancora in un percorso in costruzione carico di nuovi progetti.

E se dopo averlo visto risplendere nella notte vuoi conoscerne meglio storia e segreti, puoi partecipare ad una visita guidata che ti svelerà tutto del Falcone d’Italia.

 

 

Potrebbe interessarti anche...

Nessun commento

    Lascia un commento